Mettiti comodo, ti preparo un cold brew

Home / Blog / Mettiti comodo, ti preparo un cold brew

Mettiamo subito in chiaro una cosa: il Cold Brew non ha nulla a che vedere con il caffè freddo, né tantomeno con il caffè shakerato. È un caffè da intenditori, la sintesi perfetta fra acidità e aroma, con una notevole persistenza.

Che utilizza una tecnica a dir poco sorprendente!

cold brew ex-atelierNata in Giappone addirittura nel 1600, è un’estrazione a freddo che si esegue con un apposito strumento a colonna.

Alla base si dispone la brocca; sopra, un cilindro con due filtri, in alto e in basso, tra i quali si mette la polvere di caffè. In cima un recipiente colmo di acqua fredda e cubetti di ghiaccio.

L’acqua scende alla velocità di 1 goccia al secondo imbibendo il primo filtro, che la “allarga” in modo da distribuirla su tutta la superficie della polvere, trattenuta dal filtro in basso, da cui esce il caffè, sempre goccia a goccia.

Il procedimento è lentissimo: per un litro di caffè sono necessarie addirittura 6 ore.

Tips

Per esaltare la qualità, si può aggiungere una scorzetta di arancia, o di limone, che rende la bevanda fredda ancora più profumata e gradevole.

Il caffè

Ancora una volta la scelta del caffè non può essere casuale.

Potete preparare un perfetto Cold Brew con lo specialty che preferite. Noi di solito utilizziamo Burundi – Borea Specialty Coffee, per quelle note di agrumi floreali e il lieve sentore di caramello. Non a caso grazie al suo profilo equilibrato tra dolcezza fruttata e aroma di pane grigliato si è aggiudicato una Cup of Excellence!

Usatene xxx grammi se lo estraete con un server da xxx tazze.